Apr 052011
 

A seguito della Conferenza ministeriale euromediterranea sull’ambiente e sull’acqua, la Commissione europea ha lanciato un nuovo programma regionale in materia di acque dal titolo ―Gestione integrata e sostenibile dell’acqua (Swim)‖.Nell’ambito del programma, la Commissione lancia un invito a presentare proposte su cinque priorità: migliorare la gestione delle acque nel contesto della gestione integrata delle risorse idriche; migliorare la gestione della siccità e delle inondazioni; promuovere la gestione della domanda idrica, l’uso efficiente dell’acqua e delle risorse idriche non convenzionali e proteggere la qualità dell’acqua e la biodiversità; ottimizzare il finanziamento dell’acqua, concentrandosi sui meccanismi innovativi, tra cui lo sviluppo di capacità con-nesse; contribuire a sostenere l’iniziativa Horizon 2020 nella lotta contro le tre principali fonti di inquinamento del Mediterraneo: i rifiuti urbani, di de-purazione e le emissioni industriali.
Le azioni devono essere realizzate in diversi paesi o territori: Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Marocco, Territori Palestinesi Occupati, Siria, Tunisia.
L’importo disponibile è di 15 milioni di euro. I beneficiari possono essere organizzazioni non governative, amministrazioni pubbliche (nazionali, regionali o locali), operatori del settore pubblico, organizzazioni internazionali, isti-tuti e università che operano nella regione mediterranea.