Apr 012011
 

La Commissione europea lancia un invito a presentare proposte di progetti transnazionali Emida Era-Nets. Obiettivo di Emida è costruire e accelerare lo sviluppo di sinergie tra i principali finanziatori pubblici della ricerca di paesi membri o associati all’Ue nel settore della sanità animale, con un finanziamento di 270 milioni di euro all’anno.

Emida riguarda le principali malattie infettive emergenti degli animali allevati, inclusi pesci e api, e comprende le malattie che mettono a repentaglio la salute umana, ad esclusione di quelle trasmesse da alimenti o connesse ad animali selvatici e delle infezioni in cui il ruolo dei selvatici è determinante per la trasmissione all’uomo o ad animali allevati. L’importo disponibile è di 20 milioni di euro.

I progetti in forma sintetica (pre-proposal) vanno presentati entro il 3 maggio. Le proposte di ricerca nel,la forma completa dovranno essere inoltrate entro il 7 settembre.

 

SALUTE

Presentata la nuova strategia dell’Unione in materia di salute per il periodo 2008-2013. Il secondo programma d’azione comunitaria fissa nuovi obiettivi: migliorare la sicurezza sanitaria dei cittadini; promuovere la salute, anche riducendo le disparità sanitarie; generare e diffondere informazioni e conoscenze sulla salute.

Per il 2011 il programma di lavoro comprende cinque grandi settori: le informazioni e i pareri scientifici in materia di salute, le malattie (priorità al cancro e alle malattie rare), i fattori che influenzano la salute ( fattori sociali e disuguaglianze in materia di salute, l’alimentazione e l’attività fisica, l’alcol e il tabacco), i sistemi sanitari (la sicurezza dei pazienti, le tecnologie della salute), la legislazione sui prodotti e sulle sostanze.

La Commissione lancia un invito a presentare proposte per l’assegnazione di un contributo finanziario a iniziative specifiche, progetti, conferenze, il funzionamento di enti non governativi e reti specializzate.

Saranno finanziate inoltre azioni congiunte degli Stati membri dell’Ue e degli altri paesi partecipanti, che possono essere anche i paesi dell’Efta/See e la Croazia.

L’importo disponibile è di 48,3 milioni di euro e la scadenza per la presentazione delle proposte è il 27 maggio 2011.